Gentile di Chieti

La varietà Gentile di Chieti è tipica della provincia di Chieti, in Abruzzo. In particolare è diffusa nei comuni di Lanciano, Atessa e zone limitrofe.

Descrizione
Il frutto è di dimensioni medie, a maturazione si presenta di colore nero-violaceo.

L’olio è  di colore verde con riflessi dorati, con  un fruttato di media intensità e note di erba fresca e carciofo. Al gusto è complesso, elegante, con una giusta armonia di amaro e di piccante.

Questa varietà è molto apprezzata per la produttività e la buona rusticità e resistenza al freddo.

Utilizzo in cucina / Abbinamento
L’olio extravergine monovarietale Gentile di Chieti valorizza ottimamente tutti i piatti della tradizione gastronomica regionale ed è eccellente per condire a crudo pietanze dal gusto ricco e deciso, come minestre, legumi, selvaggina, carni rosse e bruschette.

Conservazione
L’olio extravergine d’oliva va conservato in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce e da fonti di calore, la temperatura di conservazione ottimale è tra i 12 e i 18 gradi. La cantina è il posto ideale per conservare l’olio extravergine, che va consumato entro 12 mesi dalla data di imbottigliamento.

La degradazione dei polifenoli e dei principali componenti dell’olio extravergine di qualità è proporzionale al tempo di contatto con agenti esterni, quali luce e calore, che ne deteriorano le strutture.

Storia
Questa cultivar sembra derivare dal Frantoio ed è stata oggetto di recupero da parte di molte aziende, grazie ad un progetto regionale di tutela delle antiche varietà a rischio di estinzione.

di Marco Agamennone